Uscire dall’euro se la BCE non diventa garante

di Vito Verna Commenta

L'ex Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi, in realtà, avrebbe altresì dichiarato di non poter prevedere quali potrebbero essere gli effetti di un'uscita, da parte di un Paese importante come l'Italia, repentina dalla moneta unica.

Uscire dall'euro se la BCE non diventa garante

Silvio Berlusconi ci riprova e, nel corso di una conferenza stampa alla Camera dei Deputati, torna a ribadire, con forza inaudita, un concetto ormai caro all’ex Premier: l’uscita dell’Italia, e di altri Paesi europei come la Spagna e la Grecia, dall’euro non è più un’utopia ne una bestemmia e potrebbe, forse, essere oggi una delle vie percorribili per la definitiva risoluzione della crisi economica e finanziaria.

IL GOVERNO MONTI TORNA A PUNTARE SULLA CRESCITA

L’ex Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi, in realtà, avrebbe altresì dichiarato di non poter prevedere quali potrebbero essere gli effetti di un’uscita, da parte di un Paese importante come l’Italia, repentina dalla moneta unica.

AL G20 SI TORNA A PARLARE DI CRESCITA E LAVORO

Nonostante tutto questo, avrebbe ribadito Silvio Berlusconi, questa rimarrebbe una soluzione per lo meno ipotizzabile e, un giorno, forse anche praticabile, nel caso in cui l’Unione Europea continui a seguire la politica restrittiva proposta dal Cancelliere tedesco Angela Merkel e la Banca Centrale Europea non diventi, definitivamente, la banca di garanzia del debito dell’Unione Europea.

LA GRECIA HA SCELTO DI NUOVO L’EUROPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>