Primarie centrosinistra vanno al ballottaggio Renzi e Bersani

di G.V. Commenta

I risultati delle primarie ancora non hanno designato il candidato unico per il centrosinistra alla presidenza del consiglio alle prossime elezioni politiche. Nonostante il 44,9% Bersani deve attendere ancora una settimana in cui Renzi (35,5%) darà battaglia fino all'ultimo voto.

Il primo turno delle primarie del centro sinistra tenutosi ieri, non ha ancora un vincitore, non essendoci stato il fatidico 50% + 1 di voti raggiunti da nessuno dei 5 candidati. L’appuntamento democratico ieri ha visto la partecipazione in tutta Italia di più di 3 milioni di persone che hanno sottoscritto la carta d’intenti Italia bene comune ( www.primarieitaliabenecomune.it ) e donato ben 2€.

I risultati non sono ancora ufficiali, manca la notifica del comitato garante che si esprimerà oggi pomeriggio alle 18.00, nonostante questo abbiamo i due nome che si contenderanno la leadership della coalizione di centrosinistra domenica prossima: Renzi e Bersani.

► PROGRAMMA ELETTORALE MATTEO RENZI 2012

► PROGRAMMA ELETTORALE DI BERSANI

L’ordine secondo il numero di preferenze è stato il seguente:

Bersani 44,9%

Renzi 35,5%

Vendola 15,6%

Puppato 2,6%

Tabacci 1,4%

Intanto non mancano le polemiche, Renzi invita ad avere al più presto dati ufficiali e pubblicare su internet tutti i verbali dei seggi, perché secondo il suo staff le sue preferenze ammonterebbero al 38-39% quasi 3 punti percentuale in più. Un’altra richiesta fatta dai renziani è di dare la possibilità ad iscriversi anche al ballottaggio in modo da poter coinvolgere più persone possibili al di là degli eventuali elettori di Vendola. Proprio quest’ultimo ha dichiarato che non sosterrà Renzi strizzando l’occhiolino a Bersani affinché sentire attraverso le sue parole quell’odore di sinistra che manca a questo Paese.

Ieri l’endorsement di Susanna Camusso durante la trasmissione di Lucia Annunziata a favore di Bersani non è andato giù al sindaco di Firenze e al suo staff. Reggi risponde al Segretario Generale della CGIL, definendo questa sigla sindacale come conservatrice. Renzi invece se la prende con l’establishment dei poteri forti del partito di aver in un certo qual modo isolato i suoi.

La partita sembra ancora aperta anche se molti danno per scontata la vittoria di Bersani. Il quale dal canto suo sa che dovrà ancora aspettare un settimana per l’investitura di candidato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri da parte della coalizione di centro sinistra. 

Intanto stasera i due candidati Renzi e Bersani saranno ospiti alle 21.30 a CHETEMPOCHEFA il programma condotto da Fabio Fazio su Rai3. Non ci sarà confronto ma solo due conversazione separate e successive sul tema delle primarie, per entrambi i candidati sarà un modo per dare inizio all’apertura della loro settimana di campagna elettorale per il ballottaggio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>