Berlusconi fiducia o voto alla Camera

di Alessandro Bombardieri Commenta

Berlusconi ritiene sicuro il fatto che il governo avrà la fiducia dal Senato ed anche dalla Camera.

Silvio Berlusconi, il giorno dopo la lettera a Schifani e Fini nella quale comunica l’intenzione di andare al voto di fiducia dopo l’approvazione della Finanziaria, o legge di Stabilità come si chiama ufficialmente, ha parlato del futuro del governo, intervenendo telefonicamente alla convention milanese del Pdl.

Berlusconi ritiene sicuro il fatto che il governo avrà la fiducia dal Senato ed anche dalla Camera, ma se ciò non dovesse succedere si tornerà a votare per rinnovare la Camera dei deputati.

Il premier non ha risparmiato ancora attacchi ai suoi rivali, definiti “professionisti della politica che possono aspirare a diventare presidente del Consiglio, o della Repubblica, solo grazie a compromessi di palazzo”.

Il presidente del Consiglio ha definito la Rai una tv pubblica indegna ed ha anche attaccato i giornali, invitando a non leggerli, perchè descrivono “posizioni politiche partitocratiche”. Secondo il Berlusconi pensiero, ancora il 60% degli italiani sono con lui e voterebbero per il suo partito in caso di nuove elezioni.

Umberto Bossi crede che Berlusconi voglia andare al voto per questo gioca al ribasso. Il leader della Lega però crede che sarebbe meglio giocare al rialzo. Tuttavia, per avere un’evoluzione della situazione attuale bisognerà attendere per forza di cose l’approvazione della legge di stabilità.

Secondo i finiani, la mossa di andare al voto solo per la Camera sarebbe un escamotage per evitare l’ennesima campagna elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>