Tre anni per un ovetto

di Vito Verna Commenta

Capire quanto il Governo Monti potrebbe risparmiare/guadagnare scegliendo di occuparsi delle vere problematiche del Paese quali, per esempio, l'eccessivo costo nonché l'eccessiva lunghezza di un qualsiasi procedimento giudiziario, potrebbe essere poco meno che devastante.

Tre anni per un ovetto

Capire, in modo lampante, improvviso ed inconfutabile, quanto il Governo Monti, e con esso l’Italia intera, potrebbe risparmiare/guadagnare scegliendo di occuparsi, con l’evidente scopo di risolverle, delle vere problematiche del Paese (l’art. 18, ormai lo saprebbero anche i sassi, sarebbe nient’altro che il capro espiatorio delle strutturali inadeguatezze del sistema Italia) quali, per esempio, l’eccessivo costo nonché l’eccessiva lunghezza di un qualsiasi procedimento giudiziario, potrebbe essere poco meno che devastante.

LA CASTA DEI NOTAI E GLI INCREDIBILI PRIVILEGI DELLA CATEGORIA

Il caso del quale vogliamo oggi parlarvi, riguardante un ragazzo poco più che diciottenne ed un banalissimo ovetto Kinder Sorpresa della Ferrero (costo: 1 euro e rotti), avrebbe, infatti, davvero dell’incredibile.

LA SEDICESIMA DEI DIPENDENTI DEL SENATO

Il succitato ragazzo, all’epoca giovane e prestante diciottenne di Montedarena, provincia di Taranto, Puglia, sarebbe dall’estate del 2009 invischiato in un procedimento giudiziario penale, della durata ridicolmente triennale, poiché ingiustamente accusato del furto di un ovetto Kinder Sorpresa sottratto da una bancarella del lungomare.

GLI STIPENDI D’ORO DEI MANAGER ITALIANI

Al di là dei risvolti personali della vicenda (il giovane, seppur scagionato da ogni accusa, non solo avrebbe sprecato ben tre anni della propria vita ma, purtroppo, non si sarebbe neppure potuto arruolare in Marina Militare) che, in questa specifica sede, non saranno con la dovuta attenzione analizzati, fa specie venire a conoscenza del fatto che per un fatto non sussistente, oltre che banale (evento definito banale nonostante l’autore sia perfettamente a conoscenza del fatto che il principio morale della scorrettezza di ogni sottrazione indebita debba fingere da discriminante per l’analisi, il commento ed il giudizio di simili accadimenti) quale il presunto furto di un ovetto Kinder Sorpresa, la macchina della giustizia italiana, già notevolmente ingolfata, sia rimasta ferma, a tassametro naturalmente acceso e scapito naturalmente di tutti i contribuenti italiani, per ben 3 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>