Partito il piano casa

di F.D. Commenta

Il piano casa prevede uno stanziamento di 200 milioni di euro che diventeranno 500 nei prossimi mesi che andranno..

prima casa

Prima il terremoto in Abruzzo, poi il G8, sono questi gli avvenimenti che hanno rallentato l’avvio del piano casa nel nostro paese. In una nota del Ministro delle infrastrutture Matteoli viene reso noto che il presidente del consiglio Silvio Berlusconi ha firmato il decreto Piano Casa.

Il piano casa prevede uno stanziamento di 200 milioni di euro che diventeranno 500 nei prossimi mesi che andranno a incentivare e a finanziare gli enti pubblici e le cooperative per far si che si snellisca la procedura per la costruzione di 5000 nuovi alloggi destinati al ceto medio basso della popolazione residente in Italia.


Il ministro ha fatto sapere che grazie al piano casa verranno realizzati 5000 nuovi alloggi nel nostro territorio e di questi potranno beneficiare tutte le famiglie a basso reddito, gli stranieri residenti nel nostro paese da almeno 10 anni o almeno 5 nella stessa regione, anziani che vivono in condizioni svantaggiate, studenti fuori sede, sfrattati e giovani coppie.


E’ evidente che con questa manovra si da il via ad un ampliamento dell’occupazione in tutto il settore dell’edilizia che conta svariati miliardi di indotto. Intorno all’edilizia gira l’industria del mattone, del cemento, delle piastrelle, dei mobili, degli idraulici ed elettricisti e molto altro.

Questa operazione dovrebbe garantire un aumento sostanziale dell’occupazione nel settore dell’edilizia con un alleggerimento del macigno della disoccupazione che pesa sull’economia italiana come nel resto del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>