Dettagli decreto semplificazioni 2012

di Vito Verna Commenta

Il decreto semplificazioni dovrebbe garantire sia una maggiore digitalizzazione della sanità che un ampliamento degli organici delle scuole

Le principali novità del decreto semplificazioni, che nella giornata odierna, alle ore 16:00, dovrebbe approdare in Parlamento, alla Camera dei Deputati in particolare, affinché venga discusso e, eventualmente, approvato (sebbene il Governo Monti avrebbe già dichiarato la propria volontà, come avvenuto per il maxiemendamento al decreto liberalizzazioni, di porre la fiducia all’Esecutivo in merito al succitato provvedimento) riguarderanno soprattutto la sanità, con la completa rivoluzione dell’organizzazione burocratico/pratica del Sistema Sanitario Nazionale, e, dovessero venir trovati gli adeguati fondi, anche l’istruzione.

RIFORMA FISCALE 2012 GOVERNO MONTI

In particolare, come dichiarato dal ministro della Salute Renato Balduzzi, principale autore degli articoli relativi alle modifiche alla sanità, e dalle commissioni Affari Costituzionali, Attività Produttive e Bilancio, che in queste ore starebbero lavorando sulla riforma della scuola, il decreto semplificazioni dovrebbe garantire sia una maggiore digitalizzazione della sanità, a tutto vantaggio dei cittadini che, in questo modo, potranno usufruire di servizi migliori sia dal punto di vista dei tempi che da quello dei costi, che un ampliamento degli organici delle scuole a favore di una più adeguata programmazione dei progetti relativi al tempo pieno, piuttosto che al doposcuola, piuttosto che al recupero o al sostegno degli alunni che dovessero necessitarne.

DECRETO PATRONI GRIFFI SULLE SEMPLIFICAZIONI

Nel dettaglio, per lo meno per quanto riguarderebbe la sanità, si evincerebbe come, sin dal 2013, potrebbero venir introdotte sostanziose novità quali la cartella clinica digitale, la regolamentazione della telemedicina e la prenotazione di visite ed esami medici specialistici esclusivamente online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>