PD, SEL e PSI firmano la Carta d’Intenti del nuovo governo

di Vito Verna Commenta

Un'idea sicuramente interessante ma che, purtroppo, mancherebbe di qualsiasi riferimento alle forze moderate del Paese che, soprattutto grazie al sempre più acclamato Mario Monti, avrebbero riconquistato legittimità ed interessa anche a livello internazionale.

PD, SEL e PSI firmano la Carta d'Intenti del nuovo governo

Come sarà il governo italiano che succederà al Governo Monti?

LA CONFERENZA STAMPA DI MARIO DRAGHI

Sarà europeista, democratico, impegnato sul fronte del lavoro e dei temi dell’uguaglianza, dello sviluppo sostenibile, dell’istruzione e dei diritti anche e soprattutto andando oltre Mario Monti e lasciandosi alle spalle l’esperienza di un governo tecnico diviso tra luci ed ombre.

LA CRISI COLPISCE DURAMENTE I GIOVANI ITALIANI

O, per lo meno, così dovrà essere un eventuale governo di centrosinistra che, convogliando in un unico schieramento le forze democratiche e progressiste italiane, al di là di ogni facile populismo o stantio liberismo, coinvolgerà in prima persona gli esponenti del Partito Democratico, di Sinistra Ecologia e Libertà e del Partito Socialista Italiano.

ANGELA MERKEL PROMUOVE GLI SFORZI DELL’ITALIA

Un’idea sicuramente interessante ma che, purtroppo, mancherebbe di qualsiasi riferimento alle forze moderate del Paese che, soprattutto grazie al sempre più acclamato Mario Monti, avrebbero riconquistato legittimità ed interessa anche a livello internazionale.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>