Il 2013 sarà l’anno della ripresa economica

di Vito Verna Commenta

Il Premier Monti, insomma, si sarebbe detto oltre modo fiducioso non solamente del fatto che l'anno prossimo sarà sicuramente un anno di ripresa bensì anche, e soprattutto, che verrà raggiunto quel pareggio di bilancio che non avrebbe mai smesso di essere l'unico vero e proprio obiettivo della propria improvvisa ed inaspettata legislatura.

Il 2013 sarà l'anno della ripresa economica

Nonostante le stime per il Prodotto Interno Lordo del 2012 e del 2013 siano state viste decisamente al ribasso nel corso del recente Consiglio dei Ministri (-2,4% nel 2012 e -0,2% nel 2013) il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, intervenuto pubblicamente in conferenza stampa al termine della succitata riunione dei rappresentati di tutti i Ministeri italiani,  avrebbe comunque avuto modo dichiarare che entro la fine del 2013 potrà sicuramente dirsi completamente conclusa questa particolare fase di difficoltà economica e finanziaria.

LA CONFERENZA STAMPA DI MARIO DRAGHI

Il Premier Monti, insomma, si sarebbe detto oltre modo fiducioso non solamente del fatto che l’anno prossimo sarà sicuramente un anno di ripresa bensì anche, e soprattutto, che verrà raggiunto quel pareggio di bilancio che, per lo meno nelle intenzioni programmatiche del Governo Monti, non avrebbe mai smesso di essere l’unico vero e proprio obiettivo della propria improvvisa ed inaspettata legislatura.

LA CRISI COLPISCE DURAMENTE I GIOVANI ITALIANI

Nonostante tutto questo è però di fondamentale importanza che i futuri governi provvedano a proseguire lungo la strada sino ad oggi tracciata poiché, se così non fosse, pur raggiungendo gli obiettivi di politica economica e finanziaria interni si perderebbe d’un colpo tutto il prestigio europeo che il Governo Monti avrebbe contribuito a far nuovamente raggiungere all’Italia che, in questi mesi, è stata un’attrice imprescindibile dal tavolo delle più importanti decisioni prese in ambito internazionale.

ANGELA MERKEL PROMUOVE GLI SFORZI DELL’ITALIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>