Provvedimenti anticrisi approvati dal governo

di Vito Verna Commenta

Il governo sull'orlo della crisi.

Il governo italiano, riunitosi per ben 5 ore stamattina alla presenza del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, starebbe per approvare, nella seduta straordinaria del Consiglio dei Ministri di questa sera, previsto per le ore 20, alcuni dei provvedimenti anticrisi che, grazie alla lettera all’Europa in materia di pensionamento, ci saremmo presi l’impegno di assicurare ai più importanti membri dell’Unione Europea.

Abbiamo già discusso di questa famosa lettera, descrivendone i drastici contenuti in materia di licenziamenti e le reazioni dell’opposizione che, nell’antipopolare decisione della maggioranza avrebbe trovato terreno fertile per una nuova e più vitale unione.

Tali provvedimenti, però e purtroppo, sono da considerarsi non solo fondamentali quanto obbligatori, per cercare di far si di risollevarci dalla crisi da debito sovrano e per porre un freno alla disoccupazione record nonché al ben più grave problema della sottoccupazione.

Contemporaneamente a ciò, mentre le sfiducia sull’Italia imperversa e i mercati europei (soprattutto Piazza Affari) crollano, i leader dell’opposizione radunano le proprie forze, compattandosi sempre più e, addirittura, Casini e Bersani, rispettivamente a capo del Partito Democratico e dell’Unione di Centro, starebbero per salire al Quirinale, che avrebbe chiesto che si vada al voto anticipato, con tutte le intenzioni di convincere il Presidente della Repubblica a designarli Premier di un’eventuale governo di transizione.

La situazione, dunque, è febbrile e le prossime ore saranno decisive per il futuro dell’Italia e di questo governo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>