Caso Ruby: si vota alla Camera

di Alessandro Bombardieri Commenta

Si voterà sulla richiesta di autorizzazione alla perquisizione domiciliare presentata dalla Procura di Milano nei confronti di Silvio Berlusconi.

Oggi nell’Aula della Camera si assisterà di nuovo ad una conta all’ultimo voto. Si voterà sulla richiesta di autorizzazione alla perquisizione domiciliare presentata dalla Procura di Milano nei confronti di Silvio Berlusconi, per quanto riguarda il famoso caso Ruby.

La proposta della Giunta delle Autorizzazioni è quella di rinviare gli atti alla magistratura perchè la competenza sarebbe del Tribunale dei ministri.

Secondo i primi calcoli questa ipotesi sarebbe votata da 315 parlamentari, cioè i 233 del Pdl, i 59 della Lega, i 21 di Iniziativa responsabile e probabilmente Francesco Nucara e Calogero Mannino.

Altre previsioni invece parlano di una maggioranza superiore ai 316 voti, se dovessero decidere di aggiungersi anche quelli di due deputati di Mpa Aurelio Misiti e Ferdinando Latteri.

I voti dell’opposizione invece possono arrivare a 311: i 206 deputati del Pd, i 35 dell’Udc, i 31 di Fli, i 22 dell’Idv, i 6 di Api, i 5 dell’Mpa, i 3 dei Liberaldemocratici, Giuseppe Giulietti, Paolo Guzzanti e il rappresentante della Val d’Aosta.

Se la proposta della Giunta sarà bocciata, il caso tornerà all’esame della Giunta stessa, che dovrà decidere se accogliere o respingere la richiesta di autorizzazione.

Secondo quanto dichiarato dal ministro della Giustizia, Angelino Alfano, anche oggi la maggioranza sarà compatta, nella difesa del diritto di un parlamentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>