Federalismo fiscale rischio pareggio

di Alessandro Bombardieri Commenta

Il rischio di un pareggio è più che concreto...

Alle 12.45 oggi si riunisce la Bicamerale per la votazione finale sul decreto del federalismo fiscale, ed il rischio di un pareggio è più che concreto.

Nella notte si è tenuto un vertice tra la Lega Nord ed il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli, per fare il punto della situazione, dopo che negli ultimi giorni il ministro Roberto Calderoli ha portato avanti le trattative.

Il vertice è servito soprattutto per decidere cosa fare nel caso di parità alla Bicamerale, che renderebbe vani tutti gli sforzi della Lega.

Proprio a tal proposito è stato molto chiaro Umberto Bossi, dicendo che se non passerà il federalismo, il rischio delle elezioni diventa qualcosa di molto reale. Berlusconi invece ha detto che anche in caso di pareggio il governo procederà lo stesso visto che la legge lo consente.

Alla cena al Senato di ieri, precedente al vertice notturno, era presente anche il ministro dell’Economia Giulio Tremonti e diverse fonti parlano di continui contatti con Mario Baldassarri di Fli.

Si sarebbe anche parlato di deduzioni per le famiglie numerose da inserire nel provvedimento, ma i rappresentanti delle opposizioni hanno risposto con un secco no.

Il Pd attacca sul rischio pareggio alla Bicamerale, dicendo che se finirà 15 a 15, si chiederà a Pdl e Lega di fermarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>