Dirigenti Google condannati per pubblicazione video down

di Alessandro Bombardieri 4

Il Tribunale lombardo ha condannato tre dirigenti di Google accusati i diffamazione e violazione della privacy.

ragazzo-down-video-google-324

Arriva dal Tribunale di Milano una sentenza molto attesa in tutto il mondo perché potrebbe rappresentare realmente un importantissimo precedente in questo campo.

Il Tribunale lombardo ha condannato tre dirigenti di Google accusati di diffamazione e violazione della privacy per non avere impedito nel 2006 la pubblicazione su Google video di un filmato in cui veniva insultato e picchiato un ragazzo down.

Come ricorderete il video fece molto scalpore, fu girato da quattro studenti nell’istituto tecnico Steiner di Torino e ci vollero quasi due mesi perché venne rimosso dalla rete.

Davanti al giudice monocratico della quarta sezione penale Oscar Magi si è svolto quindi un importante procedimento penale a livello mondiale. Questa sentenza rappresenta inevitabilmente un precedente per quel che riguarda le responsabilità dei fornitori di servizi online, come l’hosting di video.

Il giudice ha condannato a sei mesi di reclusione (anche se la pena è stata sospesa) David Carl Drummond, ex presidente del cda di Google Italia e ora senior vice president, George De Los Reyes, ex membro del cda di Google Italia e ora in pensione, e Peter Fleischer, responsabile delle strategie per la privacy per l’Europa di Google.

Un quarto dirigente, Arvind Desikan, responsabile del progetto Google video per l’Europa, è stato assolto.

Le parti civili costituite, il comune di Milano e l’associazione Vividown, non hanno ottenuto risarcimenti perché la loro posizione era legata solo al reato di diffamazione.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>