Incentivi lavastoviglie

di Alessandro Bombardieri 2

Il bonus è del 20% sul prezzo del prodotto fino ad un massimo di 130 euro.

lavastoviglie01

Dopo gli incentivi statali 2010 su forni elettrici e cucine di libera installazione ora ci concentriamo sugli incentivi per le lavastoviglie.

Per poter usufruire del bonus si deve sostituire una vecchia lavastoviglie con analogo apparecchio di classe energetica, capacità di lavaggio, efficienza di asciugatura non inferiore alla classe A (A/A/A).

Il bonus viene applicato a tutti i prodotto che rispondono a questi requisiti, venduti ed acquistati in Italia, anche se non italiani, basta che siano in regola con i requisiti richiesti dal decreto ministeriale 26 marzo 2010.

Il bonus è del 20% sul prezzo del prodotto fino ad un massimo di 130 euro. Come sempre bisognerà recarsi dal rivenditore, il quale dovrà informarsi sulla capienza del bonus e far partire la pratica.

Una volta ricevuto l’ok potrà applicarvi lo sconto all’acquisto. Bisogna fornire un documento di riconoscimento e il numero di codice fiscale.

Il fondo per la categoria è di 50 milioni di euro, condivisi con forni elettrici, piani cottura, cucine di libera installazione, cappe e scaldacqua elettrici. Sul sito del ministero dello Sviluppo economico è possibile vedere l’aggiornamento dei fondi.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>