Sospensione aumenti autostradali fino al 31 agosto

di Alessandro Bombardieri Commenta

Restano in bilico gli aumenti entrati in vigore nel mese di luglio...

Gli aumenti autostradali, entrati in vigore poche settimane fa, sono ora in una fase di standby, grazie alla decisione del Tar del Lazio e del Piemonte, che hanno bloccato l’aumento dei pedaggi.

Fino al 31 agosto saranno in vigore dunque le vecchie tariffe, in attesa della decisione del Consiglio di Stato, che proprio in quel giorno prenderà una decisione sulla legittimità degli aumenti autostradali.

Come scritto su MotoriLive, restano in bilico gli aumenti entrati in vigore nel mese di luglio, in seguito al respingimento della richiesta avanzata dalla presidenza del Consiglio e dall’Anas, di sospendere le ordinanze del Tar del Lazio[2] e Piemonte, che avevano appunto bloccato l’aumento tariffario.

Il Consiglio si riunirà per decidere sulla legittimità degli aumenti, ma fino a quel momento non è possibile tenere in vigore le nuove tariffe.

Purtroppo però le concessionarie autostradali sembrano non sentirci e continuano a tenere le nuove tariffe aumentate.

La Federconsumatori ha denunciato il fatto e minaccia anche di chiedere una inibitoria dell’autorità giudiziaria nei confronti dell’Anas, oltre all’avvio di una class action per chiedere i rimborsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>