Targa nascosta moto fermo per tre mesi

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ora i furbetti che sono soliti inclinare la targa in moto rischiano anche il fermo del mezzo per un periodo di tre mesi.

Con le modifiche introdotte nel nuovo Codice della Strada, legge 120/10, ora i furbetti che sono soliti inclinare la targa in moto, per non farsi beccare dai controlli automatici, rischiano oltre alla classica multa di 78 euro, anche il fermo del mezzo per un periodo di tre mesi.

A differenza della confisca, qui il mezzo viene restituito al legittimo proprietario subito solamente se riesce a dimostrare che chi lo guidava ne era entrato in possesso senza il suo consenso.

Questa modifica importante al Codice è legata a quella che introduce le targhe personali, cioè legate alla persona e non più al veicolo.

Questo nuovo sistema di targhe entrerà in vigore probabilmente nel febbraio 2012, ma non permetterà di scegliere numeri e lettere della nuova targa, come magari qualcuno potrebbe pensare.

Tuttavia la pratica di inclinare la targa verso l’alto, vietata dall’articolo 259, sta sempre più scomparendo, perchè i nuovi sistemi riescono a fotografare le targhe anche da altezze di 5 metri.

Rimanendo in tema di moto, sono stati banditi i caschi con omologazione nazionale, detti a scodella, ormai obsoleti, già non più in vendita da tempo, ma che saranno vietati dal 12 ottobre prossimo.

Ora inoltre il fermo amministrativo si applica anche se la targa è applicata malamente, come nel caso di una targa normale montata su un portatarga quadrato. Anche in questo caso ci sono tre mesi di fermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>