Roma: eletta Michela Di Biase la fidanzata di Franceschini

di Redazione Commenta

Michela Di Biase la compagna di Dario Franceschini fa segnare un ottimo risultato, riesce ad andare oltre le 3.700 preferenze, quindi è eletta a Roma.

Michela Di Biase sarà eletta al di là del ballottaggio

Michela Di Biase la compagna di Dario Franceschini fa segnare un ottimo risultato, riesce ad andare oltre le 3.700 preferenze piazzandosi ottava tra gli eletti del PD al Campidoglio, guadagnadosi l’elezione diretta nel nuovo cosiglio del  comune di Roma. Michela Di Biase è giusto ricordare che non è solo la fidanzata di Dario Franceschini ma è laurata in storia dell’arte ed è cresciuta nel quartiere Alessandrino. Oggi lavora in zienda pubblica e nel passato ha prestato servizio civile presso il corpo nazionale dei vigili del fuoco. Dal suo sito personale si legge che ha iniziato a fare politica nel suo quartiere prima attraverso associazionismo e poi è approdata nelle file dei DS. Giovanissima a soli 26 anni (essendo nata il 17 ottobre 1980) nel 2006 viene eletta consigliere al VII Municipio, occupandosi di politiche giovanili e questione femminile. Attualmente al di là di vestire a breve la carica di consigliere comunale al Compidoglio, riveste la carica di vice presidente regionale del PD lazio

(leggi anche … Comunali, la sconfitta del M5S)

L’SMS di Franceschini che invitava amici e conoscenti a votare per “la mia compagna” Michela Di Biase

Non è mancata la polemica riguardo l’SMS invito dall’attuale ministro dei Rapporti col Parlamento Dario Franceschini che con discrezione invita a votare per la sua compagna scrivendo un messaggino: “Caro xxx, se voti a Roma posso proporti la preferenza di Michela Di Biase, la mia compagna, che si candida in consiglio comunale? Dario”. A pubblicare questo sma è stato per primo il sito Il Portaborse e poi il blog di Beppe Grillo che non ha mancato di sottolineare la “stranezza” con lo sfottò del tipo “teniamo tutti famiglia”.

(Leggi anche … Affluenza alle urne elezioni comunali 2013)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>