Incentivi macchine agricole

di Redazione Commenta

Le macchina nuove devono essere esclusivamente della stessa tipologia e con potenza non superiore del 50% all'originale rottamato.

Spread the love

Gli incentivi statali 2010 includono nella manovra anche macchine agricole e movimento a terra, comprese quelle operatrici, a motore rispondenti categoria “Fase IIIA“, attrezzature agricole portate, semiportate e attrezzature fisse.

Per poter avere il bonus su questa categoria è necessario acquistare una nuova macchina o attrezzatura agricola, con relativa rottamazione del prodotto che si va a cambiare, la cui fabbricazione deve essere precedente al 31 dicembre 1999, e deve essere della stessa categoria di quelle sostituite.

Le macchina nuove devono essere esclusivamente della stessa tipologia e con potenza non superiore del 50% all’originale rottamato. Il bonus consiste in un sconto del 10% sul prezzo di listino, a patto che il concessionario o il venditore pratichi uno sconto di pari misura sul prezzo di listino.

Per avere il bonus basterà andare dal concessionario o dal rivenditore, il quale si informerà sulla quantità di tale bonus. Se tutto andrà bene, entro 15 giorni dall’acquisto, l’acquirente ha l’obbligo di demolire il macchinario sostituito e di provvedere alla sua cancellazione legale.

I fondi a disposizione per questa categoria sono di 20 milioni di euro, e sul sito del ministero dello Sviluppo economico viene aggiornata la disponibilità residua o l’avviso di esaurimento del fondo.