Biden cambia l’America in un istante, ma il dopo Trump non sarà facile

di Daniele Pace Commenta

Alcune indicazioni importanti per quanto riguarda le nuove politiche di Biden

Biden si è ormai insediato presso la Casa Bianca. Facendo a pezzi l’eredità di Donald Trump, il nuovo Presidente degli Stati Uniti sta dimostrando l’enorme potenziale del suo ufficio per trasformare la direzione della nazione in un centesimo. Ha assistito a nove presidenti da quando è arrivato a Washington, e si vede. Il nuovo comandante in capo raggiunse rapidamente le leve del potere familiari e mostrò una padronanza della teatralità del suo ufficio per potenziare una nuova era politica nelle ore successive al suo giuramento inaugurale.

Biden

Le prime sfide che attendono Biden

Ogni passo che Biden ha compiuto mercoledì – dal primo approccio con i leader del Congresso rivali prima del suo giuramento a un discorso inaugurale che ha sottolineato la guarigione, l’unità e la verità attraverso un viaggio al cimitero nazionale di Arlington con tre ex presidenti – ha inviato un messaggio chiaro: l’America ha dato in via ufficiale lo start ad un nuovo corso.

Quando Biden chinò la testa in silenziosa preghiera in memoria delle vittime della pandemia durante il suo discorso e trascorse la giornata dietro una mascherina, dimostrò rispetto per il pericoloso potenziale del virus mai mostrato dal suo predecessore. Nel processo ha indicato la via per uscire dalla più grave delle crisi nazionali “a cascata” che assaliranno i suoi primi mesi in carica.

Grazie a un imponente mucchio di ordini esecutivi sulla scrivania dell’ufficio ovale, gli Stati Uniti stanno tornando all’accordo sul clima di Parigi e all’Organizzazione mondiale della sanità e stanno mettendo fine al divieto di viaggio da alcune nazioni principalmente musulmane. Nel tempo che gli ci è voluto per scrivere il suo nome, Biden ha soffocato i finanziamenti per il muro di confine, che è stata la singola causa più galvanizzante del Trumpismo.

Le veloci firme di Biden non hanno solo inviato un segnale in tutto il mondo che l’America, come i suoi alleati l’hanno conosciuta per decenni, era tornata. Hanno messo in luce una delle principali debolezze della presidenza di Trump: il potere esecutivo mal congegnato per vincere un titolo per un presidente uomo forte è facile da annullare – e manca la permanenza dei trionfi legislativi, che l’ex presidente aveva poco interesse a perseguire.

I primi eventi di Biden, nel frattempo, suggeriscono che il presidente ora parlerà al paese con discorsi calmi e ben misurati piuttosto che tweet infuriati e monologhi sconclusionati. Staremo a vedere, nel concreto, come evolverà la situazione nel Paese a questo punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>