Attesa per il discorso di Conte e DPCM di dicembre: quando parla il Premier

di Daniele Pace Commenta

Alcuni chiarimenti fondamentali, per capire cosa avverrà a stretto giro in Italia

C’è già grande attesa in questi giorni per quanto riguarda il discorso di Conte, che tuttavia non ci sarà oggi 15 novembre. Nessun nuovo DPCM, dopo quello ufficializzato a fatica pochi giorni fa in Italia con l’istituzione di zone rosse, arancioni e gialle. Quando parla il Premier? L’ipotesi più accreditata, in questo momento, ci parla di un possibile intervento pubblico da parte del Presidente del Consiglio il prossimo 3 dicembre, con un parziale allentamento delle misure se tutto dovesse andare nel verso giusto.

discorso di Conte

Quando parla il Premier? Le ultime sul discorso di Conte

In sostanza, ora c’è da attendere gli effetti per le misure da poco introdotte in Italia e non ci sono i presupposti per un nuovo discorso di Conte, o addirittura per un ulteriore DPCM. Tuttavia, sul tavolo c’è già la discussione sulla direzone che prenderemo in Italia in termini di riaperture. Prematuro parlarne ora in termini assolutistici, dando ai lavoratori certezze che al momento non esistono, ma un programma riguardante le priorità in termini di misure esiste già a quanto pare. Questo quanto anticipato da Il Messaggero in giornata:

“Anche se «è presto per parlarne», come sostiene il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, l’argomento di come e quando riaprire è spuntato fuori in più di una riunione della Cabina di regia e negli incontri del governo con le regioni proprio quando si è discusso della necessità di «chiudere ora per riaprire a metà dicembre». Una decisione verrà presa «dopo la scadenza dell’ultimo Dpcm, il 3 dicembre, e dipenderà dai dati dell’epidemia», sottolinea Boccia che non manca anche di specificare che «in ogni caso saremo rigorosi». Nessuno pensa si possa tornare al “tana libera tutti” della scorsa estate e alla riapertura delle discoteche, ma del possibile allentamento dell’orario del coprifuoco – ora alle 22 – e della necessità di ridare a bar e ristoranti la possibilità di restare aperti anche la sera, si è già iniziato a discutere.

Dunque, come evidenzia Bufale, se da un lato è vero è vero che oggi non ci sarà alcun nuovo discorso di Conte, visto che in tanti si chiedono “a che ora parla il Premier”, altrettanto vero che si guarda avanti, grazie ad un indice RT che tutto sommato ci dà indicazioni incoraggianti. Massima prudenza, ma è vero che si stia vedendo un po’ di luce.

Occorrerà equilibrio e buon senso da parte degli italiani, anche in caso di aperture, altrimenti ogni discoro di Conte diventerà del tutto inutile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>