Le strategie per le prossime elezioni politiche

di Alba D'Alberto Commenta

Le elezioni politiche non sono vicine, anzi sono quanto mai lontane dopo i risultati delle elezioni europee e la situazione politica tra le riforme e l’assoluzione di Silvio Berlusconi. I partiti sembrano però lavorare per il futuro iniziando a pensare ad alleanze e a programmi. In certi momenti sembra esserci una campagna elettorale continua. Vediamo come si muovono i partiti.

Partito democratico

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha portato il partito al 40% e continua a lavorare con un occhio sul presente e un occhio sul futuro. Punta alle riforme ecerca di aumentare o comunque mantenere il suo consenso con una politica che vuole cambiare l’Italia. Renzi sa che se lavora bene si garantirà il successo e intanto sembra avere sbagliato pochi colpi mantenendo gli altri partiti in un certo senso legati a lui.

Forza Italia

Con l’assoluzione di Silvio Berlusconi si parla di dare una nuova linfa al partito. L’idea è quella della federazione con il Nuovocentrodestra e di mantenere il rapporto con la Lega. Ci sono però dei problemi interni, con Fitto che chiede le primaria e la leadership di Berlusconi che comunque non è più quella di qualche anno fa, ed esterni, con il rapporto con il Nuovcentrodestra che è da costruire.

Nuovocentrodestra

C’è la disponibilità al rapporto con Forza Italia, ma si chiede di escludere la parte più estrema che guarda a destra. È probabile che si possa avere questo rapporto perché da soli non si hanno molte possibilità.

Movimento 5 Stelle

Nell’ultimo periodo il M5S ha cambiato strategia comunicativa, politica ed espressiva. Questo ha portato al rapporto con Renzi sulla legge elettorale anche se i frutti non sembrano così entusiasmanti. Il M5S probabilmente cerca di fare qualcosa per una legge elettorale che non li escluda del tutto, in quanto visti i risultati delle elezioni europee appare facile comprendere che da solo non potrà arrivare molto in alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>