Esodati e riforma delle pensioni

di Vito Verna Commenta

Il Governo Monti avrebbe decisamente sbagliato ad effettuare il calcolo del numero degli esodati e, trovandosi dinanzi la schiacciante realtà di oltre 350.000 lavoratori esodati non saprebbe più cosa fare.

Esodati e riforma delle pensioni

Il Governo Monti, stando a quanto si apprende in queste ore, avrebbe decisamente sbagliato ad effettuare il calcolo del numero degli esodati e, trovandosi dinanzi la schiacciante realtà di oltre 350.000 lavoratori esodati che avrebbero scelto di dimettersi, per aiutare economicamente la propria azienda, con la promessa che, entro una manciata d’anni (che avrebbero potuto affrontare con una sorta di sussidio di disoccupazione), avrebbero cominciato a godere della pensione, non saprebbe più cosa fare giacché, purtroppo, i fondi necessari a mandare effettivamente in pensione codesta imponente forza lavoro non ci sarebbero e, purtroppo, potrebbero non esserci mai.

RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO

Sentiamo, in questa intervista de La Repubblica, l’opinione di Elsa Fornero sulla si intricata e delicata questione e la risposta, caustica, della leader della Confederazione Generale Italiana del Lavoro Susanna Camusso.

RIFORMA DEL WELFARE 2012

RIFORMA DEL LAVORO SFATA IL MITO DELL’ARTICOLO 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>