pensione di anzianità


Il decreto legge del primo luglio 2009 definito come decreto anticrisi è stato convertito in legge il 3 agosto del 2009. Il 16 settembre 2009 il presidente del consiglio dei ministri ha emesso una circolare per chiarire alcuni aspetti fondamentali per la pensione di anzianità nel pubblico impiego.

Nella pubblica amministrazione i dipendenti possono andare in pensione a 40 anni, ma solo dopo aver contato i contributi versati abolendo così di fatto il conteggio del servizio effettuato.



Nella circolare emanata nei giorni scorsi vengono chiarite anche le classi di appartenenza del lavoratore. Tale norma si applica anche ai dirigenti, ma con l’esclusione dei magistrati, dirigenti medici responsabili di una struttura complessa ed i professori ordinari dell’università.

Il presidente del consiglio si pone nelle condizioni di emanare specifici decreti legge per le classi appartenenti al ministero della difesa e degli esteri oltre che per gli organi di sicurezza.

Con questa circolare del 16 settembre viene fatta quindi chiarezza sul punto della legge in esame che, tra le altre cose, ha finanziato le missioni di pace all’estero come ad esempio Kosovo, Afganistan ed Iraq.

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

Una risposta a Pensione a 40 anni nel pubblico impiego

  1. [...] pubbliche possono avviare il procedimento per il pensionamento dei dipendenti che hanno accumulato 40 anni di contributi, prima di averli effettivamente [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>