Ritirate le norme anti-fannulloni?

 
Giuseppe Aymerich
26 settembre 2009
Commenta
brunetta

In queste ore è scoppiato un piccolo giallo sulla sorte di una delle norme più famose degli ultimi tempi, e certamente quella maggiormente legata al nome di Renato Brunetta.

Si tratta delle nuove regole cosiddette “anti-fannulloni”, contro i quali il ministro della Funzione Pubblica ha avviato da molto tempo una crociata senza esclusione di colpi, non senza scontri con i sindacati.


Alcuni mesi fa, Brunetta aveva tradotto i suoi ammonimenti di principio in alcuni severissimi articoli di legge, in cui si stabiliva l’obbligo di reperibilità per tutta la giornata (e non più per due ore) per i dipendenti pubblici assenti dal lavoro per qualsiasi motivo, giri di vite sui certificati medici per i lavoratori che si dichiarano ammalati, incentivi e sanzioni legati alla produttività e tanti altri piccoli aggiustamenti.


Sulla reale efficacia di queste norme, tuttavia, il gruppo L’Espresso – Repubblica ha pubblicato molti dubbi: prima il settimanale ha citato, cifre alla mano, che i risultati raggiunti da Brunetta sono in realtà molto inferiori a quanto dichiarato (e sul sito istituzionale del dicastero è uscita la durissima controreplica del ministro), poi il quotidiano “La Repubblica” ha scoperto che in realtà la legge descritta è già stata cancellata, nel silenzio totale dei mass-media.

“Tanto rumore per nulla”, ha sentenziato l’opposizione.

In giornata è arrivata la replica del ministro, che ha riferito l’intenzione di migliorare il testo in alcune parti a rischio di incostituzionalità (soprattutto quelle relative alla costante reperibilità del lavoratore), ma che presto sarà varata una nuova versione aggiornata.

In attesa di scoprire le prossime mosse di questa partita a scacchi, i lavoratori del pubblico impiego attendono qualche certezza in più.

Articoli Correlati
Le norme fiscali della legge di Stabilità 2013 non saranno retroattive

Le norme fiscali della legge di Stabilità 2013 non saranno retroattive

Una buona notizia, per lo meno per tutti i contribuenti italiani, giunge oggi alla nostra attenzione direttamente dalla Commissione Finanze della Camera dei Deputati.

Norme anti-evasione finanziaria 2011

Norme anti-evasione finanziaria 2011

Le ultime modifiche apportate alla manovra finanziaria riguardano, essenzialmente, questioni di carattere fiscale inerenti a c/c, dichiarazione dei redditi, evasione e BCC.

Disegno di legge anti-corruzione

Disegno di legge anti-corruzione

Il testo in questione è ancora solamente una bozza che potrà essere ancora modificata.

Piano casa con norme antisismiche

Piano casa con norme antisismiche

Dopo chiaramente quello che è successo in Abruzzo, gli analisti per il piano casa hanno focalizzato l’attenzione anche su un possibile inserimento di..

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento