Asta titoli del Tesoro del 28 agosto 2012

di Vito Verna Commenta

Il Tesoro, contro ogni aspettativa, sarebbe infatti riuscito a collocare sia i 3 miliardi di euro di CTZ in scadenza a maggio 2014 sia i 750 milioni di euro di BTP, indicizzati all'inflazione, in scadenza a metà 2016 e metà 2019.

Asta titoli del Tesoro del 28 agosto 2012

Nonostante nella giornata di ieri tutti i mercati azionari abbiano fatto registrare una giornata decisamente negativa, con tutti i principali valori in calo ed il differenziale tra i titoli di Stato italiani ed i titoli di Stato tedeschi tornato sopra quota 450, buone notizie sarebbero arrivate dall’asta dei titoli di Stato italiani.

IL SENATO APPROVA LA SPENDING REVIEW

Il Tesoro, contro ogni aspettativa, sarebbe infatti riuscito a collocare sia i 3 miliardi di euro di CTZ in scadenza a maggio 2014 sia i 750 milioni di euro di BTP, indicizzati all’inflazione, in scadenza a metà 2016 e metà 2019.

I TAGLI ALL’UNIVERSITA’ NELLA SPENDING REVIEW

Ciò avrebbe causato un positivo abbassamento dei tassi di interesse, con la sola esclusione dei BTP in scadenza nel 2019, che avrebbe riportato il valore dei CTZ intorno al 3%, rispetto al 4,86% registrato a luglio 2012, ed i BTP indicizzati all’inflazione intorno al 3,5% rispetto al 5% registrato a luglio 2012.

LA MANCATA AUTONOMIA DEL GOVERNO MONTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>