Comunicazioni digitali tra azienda e Pubblica Amministrazione

di Vito Verna Commenta

Mancano le leggi, insomma, che regolamentino la situazione sin nei più minimi dettagli e, purtroppo, sia a causa della crisi economica che della crisi politica italiana, la possibilità che il legislatore agisca nel minor tempo possibile appare, attualmente, remota.

Comunicazioni digitali tra azienda e Pubblica Amministrazione

Uno degli argomenti in assoluto più scottanti della contemporaneità politica italiana, argomento decisamente lasciato in secondo piano ma che, in realtà, non dovrebbe mai venir dimenticato, sarebbe quello relativo alla completa e definitiva digitalizzazione della Pubblica Amministrazione nonché naturalmente, dei rapporti tra la Pubblica Amministrazione e le più differenti aziende italiane che, coma avverrebbe in moltissimi Paesi europei, dovrebbero certamente poter collaborare in maniera decisamente più fluida.

DETTAGLI DECRETO SEMPLIFICAZIONI 2012

Il demerito di un simile stato delle cose, però, non dovrebbe andar tutta alla Pubblica Amministrazione, che starebbe facendo tutto il possibile per rendere la maggior parte dei propri servizi disponibili online, ne agli utenti, la cui ritrosia non solamente starebbe velocemente scomparendo bensì sarebbe oltre modo giustificata, ma alla burocrazia che, purtroppo, renderebbe anche questo particolare settore, fondamentale alla corretta integrazione tra cittadini e Stato centrale, lento ed impacciato.

SPENDING REVIEW A PALAZZO CHIGI

Mancano le leggi, insomma, che regolamentino la situazione sin nei più minimi dettagli e, purtroppo, sia a causa della crisi economica che della crisi politica italiana, la possibilità che il legislatore agisca nel minor tempo possibile appare, attualmente, remota.

10.000 DIPENDENTI STATALI IN MOBILITA’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>