Modifiche Manovra Finanziaria

di Alessandro Bombardieri 4

Nella serata di domenica è arrivato al Quirinale il testo finale del decreto anticrisi...

berlusconi-tremonti.

Nella serata di domenica è arrivato al Quirinale il testo finale del decreto anticrisi, trasmesso dal governo dopo l’esame dei rilievi e delle sollecitazioni formulate dal presidente della Repubblica.

Il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, nella giornata odierna di lunedì, dovrebbe provvedere a emanare ufficialmente il provvedimento.

Nelle scorse ore, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano aveva espresso alcune osservazioni al Governo sul decreto che contiene la manovra economica e che gli era stato sottoposto sabato.

Nel frattempo sono state apportate alcune modifiche al testo della Manovra, in particolare non viene più fatto alcun riferimento all’abolizione di alcune province, infatti sono stati eliminati completamente i commi dal 12 al 17, che prevedevano l’eliminazione delle piccole province.

Importante anche la modifica del criterio di rateizzazione del Tfr) dei dipendenti pubblici in tre tranche, che ora scatterebbe solo per gli importi più alti, lasciando di fatto fuori dal meccanismo i travet ma non i dirigenti.

Potrebbero inoltre venire eliminare alcune norme ordinamentali perchè prive del criterio di necessità ed urgenza dei decreti. In particolare una delle norme più a rischio è quella che riguarda l’accorpamento degli enti previdenziali in Inps e Inail.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>