Twitter e la trasparenza politica

di Vito Verna Commenta

Come i politici si sono autonomamente organizzati pur di garantire la trasparenza delle comunicazioni tra Parlamento e cittadini.

Le banche italiane, e in più in generale tutti gli istituti di credito del territorio, a causa di direttive comunitarie ma soprattutto nazionali, sono obbligate ad applicare alcune normative in merito alla cosiddetta trasparenza, cosicché il cittadino-investitore-cliente sappia, al momento di sottoscrivere una qualsiasi tipologia di prodotto, quali siano le condizioni, così da aderire all’offerta più consona alle proprie esigenze.

PRIVILEGI DEI CONSIGLIERI REGIONALI


Ciò è fatto, naturalmente, per far si che si riducano le truffe e gli sprechi, così da guadagnarsi la fiducia del consumatore, far si che si affezioni al brand e che continui ad acquistare i prodotti proposti.

La trasparenza nelle comunicazioni, comunque, dovrebbe essere una di quelle pratiche da potersi adattare, e dunque applicare, a moltissimi e differenti ambiti e, perché no, anche alla politica.

FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI

Il rapporto tra governanti e governati, in questi giorni di tensione a causa delle ben note problematiche che stanno interessando il Paese, non è dei più idilliaci e, una buona parte della colpa della questione, è da attribuirsi anche e soprattutto alla mancanza della trasparenza del messaggio, intorbidito dall’eccessiva burocrazia che interpone barriere invalicabili tra chi amministra la cosa pubblica e chi, quella cosa pubblica, vorrebbe goderla senza patemi d’animo.

Per questo motivo è nato, ad opera del Deputato Andrea Sarubbi del Partito Democratico, l’hashtag #opencamera attraverso il quale chiunque lo desideri ha l’opportunità di seguire una discussione virtuale, cominciata proprio da Sarubbi ma poi cresciuta incontrollabilmente e senza soluzione di continuità, sulla situazione della politica italiana.

PRIVILEGI DEI POLITICI

I politici che hanno spontaneamente aderito a questa ammirevole iniziativa, sono sempre di più e di ogni area politica, e si sono impegnati ad aggiornare gli utenti, quotidianamente, con gli sviluppi delle più importanti discussioni che si tengono abitualmente presso la Camera dei Deputati.

I cittadini, dunque, hanno così l’opportunità di conoscere, in tempo reale, come e perché e seguendo quali passaggi alcune delle proposte elettorali più interessanti stiano per divenire vere e proprie leggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>