Sea Watch 3 davanti a Lampedusa nonostante il blocco

di Daniele Pace Commenta

sea watchLa Sea Watch 3 alla fine ha forzato il blocco e si è presentata davanti all’isola di Lampedusa, dove attende le disposizioni delle autorità italiane, ora salite a bordo. Probabilmente la nave attraccherà in questi minuti, ma intanto scoppia il caso internazionale e politico.

Dopo i controlli di rito, si aspettano disposizioni da parte delle autorità italiane, che dovrebbero dare il via libera all’attracco ma poi prendere provvedimenti contro l’equipaggio e il capitano.

La situazione

Le forze dell’ordine attendono i 42 migranti, mentre il ministro Salvini esprime tutta la sua contrarietà sulla vicenda:

“Da cittadino italiano mi chiedo se qualcuno sarà arrestato, perché è come se si fosse forzato un posto di blocco”. Se l’Europa “continuerà a dimostrare disinteresse e abbandono verso l’Italia non vorrei dover ricorrere a non identificare più nessun immigrato che arriva, non inserendo i dettagli anagrafici nella banca dati europea, in modo tale che chiunque sia libero di andare dove vuole. A mali estremi, estremi rimedi. Si è riaperta la rotta balcanica, a luglio partiranno i pattugliamenti misti con gli sloveni, ma se il flusso di migranti non dovesse arrestarsi, a mali estremi estremi rimedi: non escludiamo la costruzione di barriere fisiche alla frontiera come fatto da altri Paesi europei”.
L’Italia è forte della sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo sul ricorso dei migranti della nave, respinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>