Per Ottaviano Del Turco l’accusa chiede 12 anni

di G.V. Commenta

L'ex governatore della regione Abruzzo Ottaviano del Turco, rischia una condanna a 12 anni di reclusione e interdizione per tangenti nella sanità abruzzese

 

Tangenti e sanità in Abruzzo chiesti 12 anni a Ottaviano Del Turco

L’ex governatore della regione Abruzzo Ottaviano del Turco già arrestato dalla guardia di finanza nel 2008, rischia una condanna a 12 anni di reclusione e interdizione dai pubblici uffici per tangenti nella sanità abruzzese. Questo è quanto richiesto dall’accusa nel processo che vede imputato Ottaviano Del Turco, l’ex ministro delle Finanze  ed ex segretario generale aggiunto della Cgil all’epoca di Luciano Lama, i reati contestati sono concussione, associazione a delinquere, falso, abuso d’ufficio e truffa. A caldo Ottaviano Del Turco ha rilasciato su facebook un breve messaggio in cui si dichiara sorpreso difronte alla richiesta dei pm di Pescara Giampiero Di Florio e Giuseppe Bellelli.

Il record negativo della Sanità in Abruzzo

Durante la requisitoria il pm Di Florio ha ripercorso tutte le vicende che hanno obbligato la commissariamento la sanità abruzzese predisposto dal governo Berlusconi ma la cui procedura fu avviata dal governo Prodi che diffida la regione Abruzzo per l’aumento spopositato del debito nei conti della sanità pubblica. Il pm punta il dito verso la giunta Del Turco dicendo che sono stati loro, non noi, i responsabili del collassio del sistema sanitario regionale e sopratutto devono essere loro a spiegare perchè in abruzzo per una mammografia oncologica bisogna attendere un anno e mezzo.

(leggi anche … Saipem-Eni indagato Paolo Scaroni Ad del gruppo )

5,8 milioni di euro di tangenti

Tra i maggiori accusatori di Ottaviano Del Turco c’è il titolare della clinica privata Villa Pini di Chieti, Vincenzo Angelini, imputato e allo stesso tempo parte lesa nel processo. Questi nel 2008 in sette interrogatori rivelò ai magistrati di aver pagato tangenti per circa 15 milioni di euro ad alcuni amministratori della giunta di Ottaviano Del Turco per ricevere in cambio favori. L’ex presidente al tempo finì dritto in carcere, per ben 28 giorni per poi trascorrere altri due mesi ai domiciliari. Ottaviano Del Turco scosso dalla bufera giudiziaria si dimise da governatore e dal partito democratico e così l’Abruzzo andò al voto anticipato. La decisione del tribunale intanto è attesa per il prossimo 18 luglio.

(leggi anche … Berlusconi, De Gregorio e il golpe al governo Prodi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>