Stipendi italiani al 23° posto dell’Ocse

di Alessandro Bombardieri Commenta

23esimo posto nella classifica degli stipendi netti.

ocse

L’Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ha messo l’Italia al 23esimo posto nella classifica degli stipendi netti, sui 30 paesi che fanno parte dell’organizzazione.

Per quanto riguarda il potere d’acquisto il nostro paese sale solamente di una posizione, non in linea con il risultato degli stipendi. Pietro Giordano, Segretario Nazionale di Adiconsum, sostiene da tempo ormai, che per l’Italia è impossibile rilanciarsi economicamente se il potere d’acquisto dei cittadini continua a calare invece che a salire.

Adiconsum chiede al Governo degli interventi precisi per rilanciare l’economia, senza andare ad aumentare la differenza presente tra le zone forti e quelle deboli del paese.

Adiconsum condanna l’operato del governo, che impossibilitato ad aumentare le tasse, in quanto già altissime, interviene su servizi come le ferrovie, i trasporti aerei, i pedaggi autostradali ecc… al fine di avere sempre maggiori introiti, che però non sono assolutamente giustificati.

Quindi la richiesta di Adiconsum per bocca di Giordano è quella di mantenere comportamenti responsabili ed apportare modifiche legislative al fine di far risalire l’economia dell’Italia, tutelando soprattutto le famiglie più in difficoltà, con persone non autosufficienti o madri che lavorano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>