I mercati europei tornano a crescere

di Vito Verna Commenta

Merito, come confermato dagli analisti nelle scorse ore e come riportato dai principali quotidiani finanziari italiani, di tre importanti eventi che si sarebbero succeduti negli scorsi giorni.

I mercati europei tornano a crescere

I mercati europei, nella giornata di ieri, avrebbero chiuso le proprie sedute in maniera oltre modo positiva recuperando, soprattutto nel caso della Borsa di Milano, molto del terreno perduto nelle scorse settimane.

I TAGLI ALL’UNIVERSITA’ NELLA SPENDING REVIEW

Merito, come confermato dagli analisti nelle scorse ore e come riportato dai principali quotidiani finanziari italiani, di tre importanti eventi che si sarebbero succeduti negli scorsi giorni.

IL SENATO APPROVA LA SPENDING REVIEW

A partire, come da noi ricordato in un nostro recente articolo, dalla rinnovata fiducia che le agenzie di rating statunitensi Moody’s e Fitch Ratings avrebbero dato all’Europa e, in particolar modo, a quei Paesi dell’Unione Europea, quali Italia, Spagna e Portogallo, che starebbero già oggi incominciando ad intravedere la fine della crisi economica e finanziaria attualmente in corso.

LA MANCATA AUTONOMIA DEL GOVERNO MONTI

Merito, tra le altre cose, anche dei rinnovati sforzi della Grecia che, come predetto da Jean Claude Juncker la scorsa settimana, starebbe davvero facendo di tutto pur di racimolare consensi e guadagnare tempo allo scopo di salvarsi e rimanere in Europa con l’Euro.

Merito, infine, anche del fitto calendario di incontri tra i leader europei, molti dei quali previsti già durante questa settimana, dai quali si dovrebbe riuscire ad intuire il nuovo ruolo della Banca Centrale Europea nonché istituire, nella migliore delle ipotesi, il cosiddetto scudo anti-spread.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>