Allarme disoccupazione in Italia

di G.V. Commenta

Restano allarmanti i dati sulla disocuppazione che cresce in Europa e ha raggiunto numeri spaventosi in Italia e neglia altri paesi dell'europa meridionale come Spagna e Grecia.

 Restano allarmanti i dati sulla disoccupazione in Italia che cresce ancora segnando un  trend negativo che coinvolge anche altri paesi dell’europa meridionale come Spagna, Grecia e Francia. Oggi si è svolto a Roma il vertice europeo sul lavoro, che ha visto la partecipazione dei ministri del lavoro e delle finanze di Germania, Francia e Spagna. Letta ha diretto i lavori del vertice invitando tutti a concentrarsi sulla questione lavoro che non può più essere rimandata, “il tempo è scaduto”, basta con i proclami bisogna soltanto intervenire al più presto.

(Leggi anche … I dati Istat sulla disoccupazione in Italia )

Il piano Letta per affrontare la disoccupazione in Italia

Arrivano ferme e decise le dichiarazione del presidente del consiglio che ormai parla della disoccupazione in Italia come una vera ossessione alla quale rispondere e dare delle soluzioni. Il piano da lui illustrato fonda tutto su due risultati da ottenere a Bruxelles: il primo rappresenta il completamento dell’unione bancaria e misure concrete, quindi finanziamenti, per combattere sopratutto la disoccupazione giovanile. Dal summit di Bruxelles bisogna uscirne con fatti concreti e non con parole che abbiano una visione europeista e non intergovernativa. Domani il presidente letta incontrerà per ribadire le sue idee anche il presidente della commissione Europea Barroso e un appuntamento telefonico con il presidente del cosiglio europeo Herman Van Rompuy.

A fine giugno il piano nazionale contro la disoccupazione giovanile

La disocuppazione in Italia ormai ha superato il 12%  (Dati Ocse 12,2% Italia – 11% Francia – 5,4% Germania – 26,8%) e cresce in maniera inarrestabile. Il dato che però sconforta più di tutti è quello che fa segnare la disoccupazione giovanile del nostro paese quasi al 40% quindi quasi un giovane su due non ha un lavoro. Questo è il dramma che il governo letta vorrebbe affrontare con un decreto entro fine giugno prima del summit europeo di Bruxelles del 27 e 28.

(Leggi anche … Il ministro Giovannini sulla disoccupazione giovanile)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>