La politica deve affrontare la questione del lavoro

di Gianni Puglisi Commenta

#ledebat tra Francois Hollande e Nikolas Sarkozy ho visto fronteggiarsi i due candidati alla presidenza francese anche, e soprattutto, sulla delicata questione del lavoro.

Spread the love

#ledebat tra Francois Hollande e Nikolas Sarkozy ho visto fronteggiarsi i due candidati alla presidenza francese anche, e soprattutto, sulla delicata questione del lavoro.

LA CRISI ECONOMICA E’ DIVENTATA CRISI POLITICA E SOCIALE

Il candidato socialista, rimbeccando il presidente francese sugli ultimi anni di governo, avrebbe rinfacciato a Sarkozy la mancanza, nel proprio programma politico, di manovre a favore dell’occupazione.

MONTI ASSICURA DELLA BONTA’ DEL RIGORE

Purtroppo, per lo meno a nostro avviso, codeste critiche potrebbero venir rivolte sia all’ex Premier Silvio Berlusconi sia all’attuale Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti.

HOLLANDE, LE PEN E LA CRISI DEI MERCATI

Entrambi, nonostante i propri altisonanti proclami, non sarebbero sino ad oggi riusciti a sistemare la situazione lavorativa di tanti giovani italiani e, nonostante le promesse della riforma del lavoro, i disoccupati italiani sarebbero arrivati, purtroppo, addirittura a sfiorare il 10% della popolazione abile al lavoro.

Questo, non solamente a nostro avviso, dovrebbe essere il terreno di confronto tra il governo ed i cittadini nonché, soprattutto, la questione cruciale che la politica, per riacquistare la credibilità perduta, dovrebbe immediatamente affrontare.