La Repubblica delle Idee comincia a Bologna

di Vito Verna Commenta

La Repubblica delle Idee, dicevamo, comincia, o meglio ricomincia, a e da Bologna e siamo sicuri che saprà rinnovarsi per conquistare, o meglio riconquistare, l'Italia intera

La Repubblica delle Idee comincia a Bologna

Nonostante tutto, ovverosia nonostante la crisi economica, il terremoto, il calcio scommesse, lo scandalo dei corvi del Vaticano, l’attentato all’Istituto Falcone – Morvillo di Bari, nonostante tutto, dicevamo, il quotidiano La Repubblica sarebbe andato a Bologna e avrebbe dato il via, grazie allo straordinario concerto mirabilmente condotto da Claudio Abbado, alla tanto decantata Repubblica delle Idee.

L SISMA IN EMILIA POTREBBE DURARE ANCORA MOLTI ANNI

La scelta di andare, nonostante tutto, in una città così prossima a quelle letteralmente rase al suolo dal terremoto, si spiega, stando alle parole del direttore del famoso quotidiano italiano, con la voglia, ma anche e soprattutto con la necessità, di ripartire dal dramma e dalla tragedia per cercare di ricostruire una nuova Italia.

PETIZIONE ONLINE PRO TERREMOTATI

La Repubblica delle Idee, dicevamo, comincia, o meglio ricomincia, a e da Bologna e, grazie all’impegno, alla dedizione, ed alla costanza dei popoli emiliani e romagnoli, che davvero nulla avrebbero da spartire con i popoli padani, siamo sicuri che saprà rinnovarsi, in nuove e sorprendenti forme, per conquistare, o meglio riconquistare, l’Italia intera che, anche a causa del disastro, potrà forse cercare di ritrovare se stessa e, da li, ripartire più solida e coesa che mai.

TERREMOTO, CALCIO E VATICANO SCUOTONO L’ITALIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>