I lavori più richiesti in italia nel 2012

di Vito Verna Commenta

Settori molto specifici e particolari e sui quali si trova sicuramente a gravare il peso dell'estate e, dunque, della conseguente ed inevitabile stagionalità con la quale moltissimi lavoratori verranno sicuramente assunti con contratti del tutto atipici o, comunque, a tempo ben determinato.

I lavori più richiesti in italia nel 2012

Una recentissima indagine di Unioncamere e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, i cui sconcertanti risultati avremmo avuto modo di pubblicare e discutere in un nostro precedente articolo, avrebbe altresì lasciato emergere, seppur con qualche, naturalmente comprensibile, approssimazione ed incertezza, i lavori del futuro e, in particolar modo, i lavori che più degli altri verranno richiesti nel periodo di tempo compreso tra gli inizi di luglio 2012 e la fine di settembre 2012.

LA FINE DELLO STATO SOCIALE

Analizzando questi dati, che riporteremo integralmente, non solamente si potrebbe venir messi al corrente di quali potrebbero essere le professioni del 2012 in Italia bensì anche, e soprattutto, di quali lavoratori, attivi nei più disparati settori produttivi, potrebbero godere dell’incredibile opportunità di sottoscrivere un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

RECORD FALLIMENTI PMI NEL 2011

Cominciamo subito col dire, dunque, che nel trimestre perso in considerazione dagli esperti, molto probabilmente verranno assunte:

– 37.370 figure professionali, quali cuochi e camerieri, nel settore della ristorazione

– 16.040 figure professionali, non qualificate, nel settore dei servizi di pulizia e nel settore dei servizi alla persona

– 10.630 figure professionali, quali commessi ed altro personale qualificato, nel settore del commercio e della vendita al dettaglio

– 7.740 figure professionali, quali segretari ed affini, nel settore dei servizi generali

– 7.080 figure professionali, altamente qualificate, nel settore dell’industria alimentare

– 3.490 figure professionali, altamente qualificate, nel settore bancario ed assicurativo

RECORD DISOCCUPATI FEBBRAIO 2012

Settori molto specifici e particolari e sui quali si trova sicuramente a gravare il peso dell’estate e, dunque, della conseguente ed inevitabile stagionalità con la quale moltissimi lavoratori verranno sicuramente assunti con contratti del tutto atipici o, comunque, a tempo ben determinato.

Continuiamo col dire, poi, come a godere del posto fisso saranno pochissimi giacché, all’interno dei settori produttivi poc’anzi analizzati, solamente il 4% dei lavoratori assunti nel settore dell’industria alimentare firmerà un contratto a tempo indeterminato.

Peggio di tutti, come ci si potrebbe attendere, se la passerebbero invece cuochi, camerieri ed affini, che potrebbero comunque contare su ben quasi 40.000 posti a propria disposizione sino a fine settembre 2012, ed i laureati, a qualsiasi titolo, in materie e discipline umanistiche e sociali.

Questi ultimi, oltre a non poter firmare alcun tipo di contratto stabile, non potranno nel 2012 contare su alcun tipo di mercato del lavoro giacché, per lo meno sino a fine settembre 2012, nel settore sarebbero previste solamente 365 assunzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>